Prefazione per “Memorie di una prostituta”

“Non auguro a nessuna donna di vivere ciò che io ho vissuto, passare attraverso quello per cui son passata io. Chiedo a Dio di proteggere le donne che continuano a esercitare la prostituzione. Ai politici, che regolarizzino il lavoro più antico del mondo così che queste donne possano esistere per la legge e avere i propri diritti… Alla società chiedo di essere meno ipocrita perché abbiamo tutti figlie, madri, sorelle: che la gente smetta di vedere le prostitute come animali, come una malattia, come un’anomalia sociale… Alle madri chiedo di educare meglio i propri figli ed insegnare loro a rispettare una donna fin da piccoli, per il semplice fatto che una donna ha il dono del miracolo supremo, il dono di poter dare la vita.”

Prefazione di Ilaria Goffredo

Nel libro Memorie di una Prostituta – tradotto in tre lingue – la scrittrice Anne Smith presenta la storia di Anastasia, giovane donna brasiliana dal passato difficile, che a malincuore parte per la Spagna per lavorare come prostituta nel tentativo di dare un futuro ai propri figli. Le vicende di Anastasia si susseguono in un’escalation di deperimento e abnegazione del corpo costretto a sopportare violenze indicibili e dell’anima sotterrata da umiliazioni e insulti perpetrati dai clienti dei night club in cui la donna lavora. Proprio quegli uomini nella società bene – altra da quella in cui vengono relegate le prostitute – si mostrano come mariti e padri perfetti ma in verità sfogano perversioni e stress su delle donne considerate solo merce…

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Prefazione per “Memorie di una prostituta”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...