In viaggio con te – Nadia Boccacci

Con il libro di cui vi parlo oggi tocchiamo tematiche importanti quali la vita, la morte, l’amicizia.

IN VIAGGIO CON TE

Nadia Boccacci

Butterfly Edizioni

in-viaggio-con-te_davanti

Trama

In viaggio con te è la storia di un’amicizia straordinaria, nata sui banchi di scuola e viva per sempre nel cuore e nello spirito di due ragazze solari e piene di entusiasmo.
E quando la morte invidiosa ruberà Linda alla vita, catapultandola in un viaggio senza fine, il loro legame saprà non sgretolarsi, anche quando il dolore della perdita sarà per Vale un male profondo e oscuro.
Nei momenti bui la luce in fondo al tunnel sarà un misero punto invisibile, per poi prendere forma e raggiungere dimensioni maggiori, tali da riuscire a dipingere con pennellate radiose un’esistenza cupa. E la loro amicizia sarà per sempre.

L’autrice

Nadia con In viaggio con te

Nadia Boccacci è nata a Colle di Val d’Elsa (Si) dove vive tuttora. Laureata in Lingue e Letterature straniere moderne, insegna italiano e inglese in una scuola primaria. Scrive soprattutto narrativa. “Uno sguardo perso nel vuoto” ed. Albatros è il suo romanzo d’esordio. “In viaggio con te ” Butterfly ed. è il suo secondo romanzo. Il suo terzo romanzo, dal titolo “I colori che ho dentro” uscirà a settembre per la Butterfly edizioni. Ha pubblicato, inoltre, racconti e poesie in antologie diverse.

La mia opinione

Tra passato e presente è narrata quasi tutta la vita di Linda vista con gli occhi della sua migliore amica Vale. Un libro intriso di vita. Dico di “vita” perché le pagine trasudano la vita che c’è nell’affetto che Vale prova per la sua migliore amica, la sofferenza estrema per la sua perdita. E cos’è la vita senza l’amore, il dolore? Il viaggio attraverso cui l’autrice ci conduce per mano ha il tepore e la delicatezza della malinconia dell’infanzia e la durezza di una realtà che non si può combattere ma solo tentare di superare. Un viaggio alla scoperta dell’amicizia, alla scoperta di sé. L’autrice si dimostra un’ottima guida.

Valutazione:

3

Intervista all’autrice

Ciao Nadia, benvenuta.

Ciao, Ilaria… Grazie di avermi invitato.

  • Cominciamo tagliando la testa al toro. Ricordi il momento in cui è nata la passione per la scrittura? È stata un elemento costante nella tua vita oppure no?

La mia passione per la scrittura è nata sui banchi di scuola e mi ha tenuto compagnia fino ad oggi.
È stata sicuramente un elemento costante della mia vita, ho sempre avuto voglia e bisogno di scrivere… dapprima riflessioni, stati d’animo, emozioni, poi storie vere e proprie, romanzi, poesie.

  • Parlaci un po’ del tuo primo romanzo.

“Uno sguardo perso nel vuoto” è il primo romanzo che ho pubblicato, due anni fa. Narra la storia di una coppia investita da una crisi coniugale, mostrando come si possono infrangere i sogni, destabilizzare le abitudini e le certezze. Offre il punto di vista di ogni membro della famiglia, per evidenziare l’inesistenza della verità assoluta e il modo individuale di vivere una difficoltà, benché la protagonista vera e propria sia Nora, moglie e madre, travolta da una realtà inaspettata.

  • Il tema di In viaggio con te è senz’altro molto delicato. Sembra inopportuno chiedertelo ma credo che a quasi tutti i lettori verrà in mente la stessa domanda: le vicende del libro sono ispirate a una storia vera? Se sì, perché hai deciso di raccontarla?

Le vicende narrate nel libro sono ispirate a eventi dolorosi vissuti in prima persona più di vent’anni fa: nell’arco di un anno e mezzo persi una cugina e due compagne di scuola, tutte e tre giovanissime. Non ho propriamente deciso io di scrivere un romanzo sulla morte e sulla fuggevolezza della vita… semplicemente non ho saputo impedirmelo. La storia di Linda e Vale è venuta a cercarmi con insistenza, di giorno e di notte, ha bussato alla mia porta con vigore e con dolcezza ed io, infine, ho ceduto.

  • A livello emotivo ti è costato molto scavare nell’animo per scrivere questo romanzo?

Devo dire che è stato doloroso, ma anche terapeutico per me, ripercorrere sul filo della memoria fatti accaduti in un passato remoto, ma mai dimenticati, mai allontanati…
Benché “In viaggio con te” non sia un romanzo autobiografico, infatti si arricchisce di una sua propria storia, costituita di personaggi e di legami che sono frutto di fantasia, mi ha dato la possibilità di ricordare profondamente e in qualche modo elaborare il lutto.

  • Linda e Vale amiche per sempre. Cos’è per te l’amicizia? Secondo te può davvero durare in eterno?

L’ amicizia è un valore profondo, che come l’amore, in certi rari casi, può trascendere la vita.

  • Hai nuovi progetti? Vuoi parlarcene?

Sì, ho nuovi progetti…
Al momento è in corso la traduzione in francese e in inglese di “In viaggio con te”, che permetterà al mio libro di volare all’estero.
Inoltre a settembre uscirà il mio nuovo romanzo, sempre per la Butterfly Edizioni, dal titolo “I colori che ho dentro”.

Grazie infinite per l’ospitalità.

Grazie a te e in bocca al lupo per i tuoi scritti.

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;In viaggio con te – Nadia Boccacci

  1. Mi sembra un libro davvero interessante..
    Sei sempre attenta nel fornire suggerimenti e nuovi autori.
    Ti aspetto con piacere nel mio ultimissimo post.
    Bacioni
    Luna

  2. Pingback: In viaggio con te – Nadia Boccacci | nadiaboccacci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...